Domande e risposte Movimentazione manuale dei carichi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin

Richiesto

Ho acquistato le lezioni per il corso RLS e sono state un utilissimo materiale per la formazione.

M. G.

Materiale utile allo sviluppo di procedure di sito.

G. A.

Ho acquistato le slide per il corso RSPP modulo B, il materiale è chiaro e ben fatto. Grazie.

S. D. F.

Materiale molto interessante e ben articolato.

N. F.

Ho acquistato le slide per il corso RLS e le ho trovate ben fatte. Molto soddisfatta. Grazie.

F. Z.

Ottimo materiale! Grazie

I. V.

Ho trovato il materiale curato e ben fatto.

B. B.

Grazie, slide ben fatte e che si adattano a tutti gli stili di conduzione.

L. I.

Materiale ben prodotto.

S. O.

Sono molto soddisfatta, grazie all’Ingegner Lilliu per la massima disponibilità dimostrata. Grazie alla professionalità e velocità di Sicurinfo sono riuscita a raggiungere l’obiettivo in tempi brevi e con lezioni di qualità. Grazie mille, lo consiglio!

V. F.

Materiale ben fatto, chiaro ed utilissimo, completo ed esaustivo.

M. F.

Come sempre ottimo materiale e di semplice consultazione. Grazie all’Ingegner Fabio Lilliu.

M. B.

Ho acquistato le slide per la formazione specifica rischio alto. Che dire, ottimo materiale.

L. B.

Ho acquistato il corso “Lavoratori Formazione generale”. Faccio i complimenti all’Ingegner Fabio Lilliu per aver strutturato in modo chiaro e completo il corso.

L. B.

Ottimo materiale, ben fatto, completo e chiaro.

F. Z.

 7,00

Il Titolo VI del D.Lgs. 81/2008 si occupa della movimentazione manuale dei carichi.

Disposizioni generali

  1. Cosa si intende per movimentazione manuale dei carichi?
  2. Cosa si intende per patologie da sovraccarico biomeccanico?
  3. Cosa deve adottare il datore di lavoro?
  4. Se non è possibile evitare la movimentazione manuale dei carichi, cosa deve fare il datore di lavoro?
  5. Rispetto al punto precedente, cosa deve fare, in particolare, il datore di lavoro? (1)
  6. Rispetto al punto precedente, cosa deve fare, in particolare, il datore di lavoro? (2)
  7. Rispetto al punto precedente, cosa deve fare, in particolare, il datore di lavoro? (3)
  8. Cosa costituiscono criteri di riferimento per le finalità dell’articolo 168 e dell’allegato XXXIII?
  9. Tenendo conto dell’allegato XXXIII, cosa deve fare il datore di lavoro?
  10. Il datore di lavoro cosa fornisce ai lavoratori?

Allegato XXXIII
Movimentazione manuale dei carichi

  1. Quali sono gli elementi di riferimento riguardo le caratteristiche del carico? (1)
  2. Quali sono gli elementi di riferimento riguardo le caratteristiche del carico? (2)
  3. Quali sono gli elementi di riferimento riguardo lo sforzo fisico richiesto?
  4. Quali sono gli elementi di riferimento riguardo le caratteristiche dell’ambiente di lavoro? (1)
  5. Quali sono gli elementi di riferimento riguardo le caratteristiche dell’ambiente di lavoro? (2)
  6. Quali sono gli elementi di riferimento riguardo le esigenze connesse all’attività? (1)
  7. Quali sono gli elementi di riferimento riguardo le esigenze connesse all’attività? (2)
  8. Quali sono gli elementi di riferimento riguardo i fattori individuali di rischio?
  9. Quali norme sono da considerarsi tra quelle previste all’articolo 168, comma 3?

Domande con risposte: 19, personalizzabili, presentano i contenuti previsti in una veste grafica adatta alla proiezione durante la lezione e alla consultazione successiva. 

Formato: Word, PowerPoint e PDF